5e8x1000

Stampa
Visite: 2001

 Che cos'è il 5x1000?

La legge finanziaria per l'anno 2008 ha confermato la possibilità di destinare una quota pari al 5 x 1000 dell'IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) a sostegno del volontariato e delle organizzazioni di utilità sociale.

Chi può donare il 5x1000?

Chiunque fa la dichiarazione dei redditi ha la possibilità di destinare il 5 x 1000 delle proprie tasse ad una specifica organizzazione no profit.

Non ho l'obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, posso donare il 5x1000?

Per chi non ha obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, basterà, senza alcun onere da parte del contribuente, consegnare a una banca o a un ufficio postale o ad un CAF la scheda integrativa per il 5x1000 contenuta nel CUD in busta chiusa su cui apporre la scritta "scelta per la destinazione del 5x1000 dell'IRPEF", con indicazione di nome, cognome e codice fiscale del contribuente.

Il 5x1000 ha un costo?

La scelta di destinare il 5 x 1000 ad una ONLUS come Save the Children non comporta alcun aggravio delle imposte da versare. Se non si effettua alcuna scelta, il 5 x 1000 resta allo Stato.

E l'8x1000?

Il 5 x 1000 non sostituisce, ma si aggiunge al meccanismo dell'8 x 1000 che rimane pertanto in vigore.

8 per mille

Viene definito il meccanismo con cui lo Stato italiano ripartisce, in base alle scelte dei contribuenti, l'8‰ dell'intero gettito fiscale IRPEF fra lo Stato e diverse confessioni religiose, per scopi definiti dalla legge.

I fondi vengono ripartiti:

  1. Stato
  2. Chiesa Cattolica
  3. Chiesa Valdese
  4. Chiesa Evangelica Luterana
  5. Unione delle Comunità Ebraiche
  6. Unione Chiese Cristiane Avventistiche dell'Ultimo Giorno
  7. Assemblee di Dio